SEO And Web Design Tips: GDPR: Mettere a norma un Sito Web, Consigli Pratici

SEO And Website Design Tip: GDPR: Mettere a norma un Sito Web, Consigli Pratici



Oggi cerchiamo di fare un pò di chiarezza sulla GDPR la normativa europea sulla privacy che diventerà effettiva il 25 Maggio 2018, la questione è complicata faremo nuovi video a riguardo, per rimanere aggiornato iscriviti al canale 😉

Plugin WordPress:

Infografica:

Iscriviti al gruppo dove condividiamo risorse WordPress:
Dai un occhiata al corso Next Level WP PRO:

SCARICA TUTTE LE RISORSE FREE e file creati nei video iscriviti alla community:

Iscriviti al canale, nuovi video ogni settimana 😉

Temi WordPress FREE

WLOW: www.marchettidesign.net/wlow
Fullby:
Gridby:
Swipy:
Fullbase:

Twitter:
Facebook:
Github:
Codepen:

Music: Soundcloud
Music:

Camera – iPhone 8 Plus

Stay Tuned!

Get More Information For SEO And Web Design Tips Here: alicante seo services

Author: admin

25 thoughts on “SEO And Web Design Tips: GDPR: Mettere a norma un Sito Web, Consigli Pratici

  1. Ciao! Intanto grazie per questi tuoi video, sono utili ed è piacevole ascoltarti perché mi rilassi.
    Una domanda, anche se non riguarda la Privacy. Leggo scritto in alcuni siti che propongono un informativa (tipo banner sulla pagina iniziale) che tali siti utilizzano strumenti di terze parti al loro interno e che fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.
    Poi scrivono anche che "Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla cookie policy."
    Se vado poi a leggere la cookie policy vedo che non vi sono possibilità di revoca al consenso di una certa tipologia di cookie e pertanto o si accettano tutti oppure si deve uscire dal sito.
    Mi aiuti a capire che senso ha tutto questo? C'è qualcosa di sbagliato?

  2. Bravissimo, grazie. Ti volevo chiedere una cosa: ho un sito web dove faccio semplicemente vedere dei lavori che faccio, ma non vendo e non ho bisogno di far iscrivere nessuno, non c'è nemmeno un foum. Ci sono solo dei link che rimandano alla mia pagina fb e questa su youtube. Devo comunque aggiornare la privacy? Grazie!

  3. FINALMENTE COMINCIO A CAPIRE QUALCOSA DELLA PRIVACY!!! E SONO SOLO A METÀ DEL VIDEO. BRAVO! GRAZIE
    🙂 🙂 🙂 🙂 :-):-):-) Aggiungo questo: non ho ascoltato il video "e via", ma ho "riavvolto il nastro" trecento volte, parola per parola, andando a prendermi appunti e cominciando FINALMENTE A CAPIRE cosa mi suggerisce WordPress (in automatico, alla voce IMPOSTAZIONI –> Privacy). E ti dico – da ex insegnante, ho fatto il professore per 13 anni, prima d'andarmene – che sono rimasto stupito. Davvero! Mesi fa, quando c'è stata la storia della GDPR, ho visto moltissimi video sull'argomento, ma senza capirci niente di niente. Anzi! Tu hai una grande capacità di spiegazione e di sintesi. In altre parole, sai metterti nella testa di chi non sa, e quindi istintivamente delinei i contorni e fai luce sull'essenziale. Questo, sapendo mischiare la giusta parte pratica (che al momento giusto illumina perfettamente), e la terminologia essenziale. Stringo: tu sei un vero insegnante. Non ti posso dire "bravo" per questa tua caratteristica, perché si nasce così. Comunque fa molto piacere sapere che non si è soli sulla terra 🙂 . Ciao e grazie!

  4. ok, per chi usa Word Press c'è un plugin che aiuta di molto, ma per chi come me ha un sitarello fatto a mano con google analytics, addthis e adsense quali sono gli accorgimenti da prendere? grazie

  5. ricapitolando, queste accortezze sono da applicare a siti dinamici che possiedono database contenenti credenziali e dati degli utenti iscritti?
    mentre per siti statici, in cui il visitatore si limita a visualizzare le pagine non sono necessarie queste regole. corretto?

    ciao, grazie

  6. Chiedo chiarimenti sulla tecnica per tener traccia dei consensi concessi elettronicamente. Ovvero il legislatore richiede l'uso del "registro dei trattamenti" che sarebbe una soluzione semplice materialmente ma che non mi sembra sia stato affrontato ancora speficicatamente da alcun plugin. In che modo un sito può dimostrare nel tempo di aver ricevuto il trattamento di un tizio per l'attivazione di plugin, per esempio?

  7. Io sono confusa riguardo alla gestione di Google Maps e Google Youtube per i video embeddati nel sito.Devo bloccarne preventivamente la visualizzazione? Se l'utente nega il consenso e più tardi cambia idea e vuole darlo, devo registrare sul backend di wordpress questa operazione? grazie per il video informativo, è molto utile.

  8. Beh ma nel caso di semplice mailinglist, un ulteriore checkbox è inutile. Se l'utente si iscrive ad una mailinglist, in cui gli viene specificato che è per ricevere SOLO le notifiche da quel specifico sito, e viene raccolta solo la sua email, e gli si indica anche dove può leggersi le Policies, l'ulteriore check box è assurdo. Premendo invio lui si iscrive ed è conscio del tutto (basta dirglielo).
    Mica si deve fare i papà e le mamme degli utenti 🙂

  9. Video molto interessante.. Però avrei una domanda: anche i siti di persone fisiche devono adattarsi a questa nuova normativa? Intendo un sito non collegato ad un'attività commerciale o professionale.
    Grazie

  10. domanda; si può negoziare coi propri utenti l'utilizzo dei dati a fini di marketing? Qualcosa del tipo "se ci dai l'autorizzazione ad usare i tuoi dati per finalità di marketing, ti diamo un buono sconto di 25 euro"?

  11. Io l'ho pensata così:
    Questo sito registra alcuni dati come l'indirizzo email e il nome utente solo per le funzionalità connesse al sistema. I dati non verranno comunque MAI divulgati.
    Se sei un tizio paranoico, per favore non registrarti!

  12. i visitatori di siti web manco sa come navigare o cosa sta facendo … si informassero… Molte informazioni sono o dovrebbero relegate a chi ne fa uso delle info raccolte quindi Google, quindi adsense e derivate, Facebook, twitter, eccetera…. non cagare il cazzo a chi fa siti normali e senza raccolta diretta di informazioni. Se google fa raccolta info dei visitatori non centro un beneamato pio con questa azione quindi si arrangino !!!! Gli e-commerce sono messi di fronte al fatto di dover per forza investire grana per stare dentro la legge (fraudolenta) perché a conti fatti non protegge nessuno … controllare meglio la legge e le interazioni con i publishers….

  13. Ciao Andrea ti seguo da un po', sei bravissimo! Complimenti, ti volevo chiedere io ho un sito amatoriale con altervista per quanto riguarda la privacy policy l ho fatta con iubenda ma ora non so se sono veramente a norma, come devo fare?

  14. L argomento è molto interessante. Se fai altri video anche con il supporto di un avvocato specializzato credo saranno apprezzatissimi penso che il dubbio di non essere compliance ce l abbiamo in molti 😉 . Grazie e complimenti per il tuo lavoro

  15. Ciao secondo te è obbligatorio LOGGARE le variazioni ai dati personali di un utente nel DATABASE? e se si in che forma? per esempio devo scrivere che l'utente in tal data ha cambio il suo indirizzo di residenza registrando sia il vecchio che il nuovo valore? e se l'utente si cancella deve eliminare anche i LOG? o devo LOGGARE che si è cancellato?

  16. Ciao Andrea! Ottimo video e grazie mille per tenerci sempre aggiornati con le ultime news! Colgo l’occasione per sottoporti quella che non vuole essere una critica ma bensì un suggerimento. Ho notato che rispetto a un tempo ultimamente ti stai focalizzando sopratutto su WordPress o quantomeno i video generalisti sono diminuiti molto. Io per esempio adoro seguirti ma WordPress non è il mio ambiente di sviluppo prescelto e non penso lo sarà mai. Non so se sono io la mela marcia del canale 😉 ma magari anche altri hanno questo problema ed essendo tu a mio avviso il migliore su yt Italia nel campo dello sviluppo potrebbe essere interessante parlare un po’ più spesso di argomenti trasversali (come questo) che possono essere utili a molte più persone. Per esempio so che hai o stai studiando react e potrebbe essere un argomento interessante sia per chi lavora in WordPress che non.
    Era puramente uno spunto di riflessione e come ho già detto non voleva essere una critica. Mi piacerebbe sapere che ne pensi. Alla prossima!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *